a cura della redazione - 19 giugno 2019

Motociclismo d'Epoca di luglio è in edicola

In copertina la Benelli Jarno 125, piccola supersportiva con la quale la Casa pesarese tenta di inserirsi alla fine degli anni Ottanta nel combattuto settore delle ottavo di litro stradali.

1 di 5

Progettata da Sandro Adanti, debutta al Salone di Milano del 1987. Piccola, compatta e leggera, è dedicata al campione finlandese Jarno Saarinen, che con la Benelli aveva vinto due gare nel 1972. La Jarno ha 25 CV e supera i 150 km/h, deve però affrontare una concorrenza spietata e viene penalizzata dal passaggio di proprietà dell’azienda in quegli anni, dal gruppo De Tomaso alla Biesse dell’industriale pesarese Giancarlo Selci. Per questo, nonostante avesse tutte le carte in regola per ben figurare, è stata un fiasco commerciale.

Dagli anni Ottanta spostiamo le lancette del tempo indietro di oltre quarant’anni per presentare il Cushman a 250 Airborne, scooter Usa costruito nel 1944 per rendere più veloci gli spostamenti a terra dei paracadutisti americani. Ingombrante e pesante, fallirà come mezzo aviotrasportato ma verrà “riciclato” con successo per vari altri servizi nelle retrovie, meno pericolosi ma pur sempre utili nel quadro delle operazioni belliche.

Dopo il conflitto, la ricostruzione. In Italia nei primi anni Cinquanta scoppia il fenomeno delle “midi”, motoleggere a ruote medie e gomme di generosa sezione offerte a prezzi popolari, che si collocano a metà strada fra gli scooter e le moto. La OCMA di Fiorano al Serio (BG) si ancia sul mercato con due modelli: la Devil e la Raid, entrambi di 160 cc, ma dopo un lusinghiero successo iniziale deve presto alzare bandiera bianca, travolta dal rapido declino della categoria.

Con la Honda CB500, protagonista della Guida all’Acquisto di questo numero, andiamo invece alla scoperta di una “istant classic” degli anni Settanta, la moto con la quale la Honda ha ribadito la sua supremazia tecnica, ma anche commerciale, sui mercati di tutto il mondo.

La parte sportiva è dedicata al pilota americano Gene Romero, protagonista delle gare della F750 - nonché Campione AMA Grand National del 1970 e vincitore della 200 Miglia di Daytona del 1975 – arresosi ad un male incurabile il 12 maggio.

Infine, autentica indigestione di eventi dedicati alle moto d’epoca, con l’ampio resoconto del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, l’ASI Motoshow di Varano de’Melegari e la rievocazione del Motogiro d’Italia. Tre appuntamenti dedicati alle nostre arzille “vecchiette” agli antipodi fra loro, capaci però di calamitare ogni anno l’interesse di pubblico ed addetti ai lavori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Guida all'acquisto